Ciao chiedo qualche esperto che legge un parere tecnico su un problema che sto avendo con un tatuaggio estetico semipermanente che mi sparisce dopo una settimana. Vi spiego cosa è successo:

ho 40 anni e da circa 15 ho un'alopecia completa. 10 anni fa mi sono tatuato le sopracciglia per migliorare l'espressione. Mi fecero un tatuaggio semipermanente che ebbe un buon risultato e mi durò un paio d'anni come previsto. Mi ricordo che mi faceva abbastanza male e starnutivo (questo dettaglio forse non è banale, poi capirete cosa intendo). Quando l'ho rinnovato stesso discorso: dolore, starnuti, e tatuaggio che ha retto un paio d'anni.
Poi ho trovato un altro tatuatore più vicino a dove abitavo che me lo ha rifatto, anche lì stesso discorso, dolore, starnuti e tatuaggio che ha resistito un paio d'anni.
Adesso vediamo al problema attuale. Mi sto rifacendo il tatuaggio da un terzo nuovo tatuatore e la prima seduta di un mese fa, il tatuaggio mi sembrava venuto molto bene, anche più bello di quello dei tatuatori precedenti. Ho anche sentito meno dolore delle volte precedenti, quindi ero davvero felice. Però dopo 5 giorni ha fatto una crosticina ed è andato via praticamente tutto. E' rimasto solo un alone a mala pena visibile. (premetto che il tatuaggio l'ho trattato come di consueto con creme specifiche). Sono tornato la settimana scorsa dal tatuatore che mi ha rifatto il tatuaggio alle sopracciglia e sosteneva che ho la pelle grassa che scaricava molto il tatuaggio, e che sotto la pelle ho uno strato bianco come fosse di grasso che gli creava difficoltà a tatuare. Gli ho detto che sentivo meno male delle volte precedenti e che forse si doveva incidere più in profondità e lui mi ha detto che la profondità deve essere giusta, ne troppo ne poco. Se si va troppo in profondità poi fa sangue e si altera il colore. Quindi ha cambiato ago e me lo ha rifatto. Ho sentito un pò più di dolore ma comunque sempre meno delle volte precedenti con gli altri tatuatori. Ora sono passati 5 giorni e stamattina ho visto le crosticine e mi sembra che mi stia riandando via. Nel pomeriggio tornerò da lui ma vorrei chiedervi un parere su queste cose:
1-Potrebbe essere che il tatuaggio sparisce perchè è troppo superficiale? Quando si tatua si può decidere la profondità o è fissa?
2-Se ho la pelle grassa come ha detto e ho questo strato di grasso sotto pelle c'è modo di fare il tatuaggio o sono davvero fregato? (ma in tal caso perchè le volte precedenti il tatuaggio mi aveva retto? non credo la pelle mi sia cambiata negli ultimi 4-5 anni).
3-Se anche stavolta mi va via e se il tatuatore dice che ho questo problema alla pelle, dovrebbe rimborsarmi tutta la spesa? (300 euro)?

nb. premetto che la crosta me l'aveva fatta anche le volte precedenti, ma quando andava via il tatuaggio spariva di circa il 50%, adesso ha scolorito del 90% almeno...